Sola

Che fastidio sapere di non poter neanche pisolare perché altrimenti perdi tempo prezioso per lo studio degli esami di settimana prossima.
Che fastidio che il gruppo per la relazione di uno degli esami sia composto da 6 persone e che solo 3 di voi lavorino.
Che fastidio il fatto che la gente che puoi solamente sentire via whatsapp scompare da un momento all’altro e non puoi fare nient’altro che fantasticare essendo che sei sempre tu a scrivere e a “smuovere le acque” dispiacendoti per te stessa che corri sempre dietro a tutti in un modo o nell’altro.
Che dispiacere constatare d’estate che di nuovo andrai in vacanza solamente coi tuoi perché non hai amici con cui farlo.
Che tristezza sentirti sola, e vedere che altri non lo sono.
Mi è tornata alla mente quella parte preponderante della mia infanzia e pre-adolescenza in cui mi sentivo sempre a disagio in mezzo agli altri e sbagliata. Quando si creavano i guppetti e rimanevo da sola. Quando scoprivi solo dopo che le altre erano uscite senza di te, e che anzi, sembrava lo facessero molto spesso!
Mi sentivo sempre esclusa. E ultimamente questo sentimento è un po’ tornato. Qui in quartiere sono quasi tutti amici o conoscenti per via dell’oratorio. Io ci andavo di malavoglia e me ne sono staccata completamente. Ma i gruppi si son creati grazie a quello, e io non ne ho mai fatto parte. Non ho amici in quartiere se non una e mezza, dati gli ultimi svolgimenti.
Mi sento tagliata fuori e me ne dispiaccio.
Mi chiedo se in fondo non vado bene così, se è davvero sbagliato come sono.
Ho cercato e sono a volte riuscita ad accettarmi negli ultimi anni. Non voglio tornare indietro e dubitare di cosa mi piaccia di me stessa.
A me piace essere affidabile. Mi piace essere onesta. Mi piace essere umile. Mi piace essere abbastanza riservata. Mi piace essere discreta. Non sempre, ma mi piacerei se fossi un’altra persona. Il fatto è che se non piaccio a nessuno un motivo ci sarà. Anzi, probabilmente più di uno.
Com’è possibile che non abbia una compagnia? E perché non esco mai in gruppo? Perché a me piace di più stare con UNA persona, non cinque. Preferisco un contatto personale ma profondo che uno più allargato ma meno speciale. Sì, ma così resterò sempre un po’ sola. E se le persone sole creassero diffidenza attorno a loro? Sicuramente è così. Non per quanto mi riguarda, ma per la maggior parte delle situazioni è così.
Sono un po’ giù perché non mi basto da sola. Soprattutto ultimamente.

Annunci

10 risposte a "Sola"

Add yours

  1. Sai, mia nonna qualche anni fa mi chiese (abitavo in questa città che era la sua ma non la mia): “amici ne hai?” … ricordo ancora la fitta di vergogna provata nel dirle una balla clamorosa: “si nonna, tranquilla”. Ho abitato 8 anni in questa città senza avere UN amico. Ci credi? Però non ho mai ma mai pensato che fossi io quella sbagliata, e non per presunzione perchè mi sono guardata dentro e ancora lo faccio continuamente. La penso come te sul fatto che sia più bello, a volte, vedersi in due piuttosto che in 10, ma ti posso dire che se sei con le persone giuste anche in 20 può essere una bellissima giornata.
    Può essere che le persone che conosci non vadano bene per te? Hai provato a cambiare giri? Che so un’associazione, dei corsi, teatro….la butto lì… non so quanti anni tu abbia ma capisco la tristezza ❤ un bacino

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

C'era una volta Hollywood

❝Il cinema è la vita con le parti noiose tagliate.❞ A. Hitchcock

Lucy the Wombat

Sopravvissuta a un attentato a Parigi e rinata in Australia. Un blog su: disagio e cose belle, strani posti e creature, tanta meraviglia e un po' di assurdo. Con un vombato contro lo stress post-traumatico. Scrivo per me, per gli italiani in Australia e per gli umani sulla Terra.

Euridice, scrive. ______________________________________________

Euridice, scrive. E non sarà mai sola in questo dannato, caldo inferno.

PenniLein

Se nasci tondo è difficile che muori magro

Alice

Posso sognare di essere un supereroe?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: