Aiutatemi voi

Buonasera

Sono di nuovo qui. Questa volta per porvi una domanda d’aiuto per una situazione che potrebbe o meno presentarsi, dipende da me (principalmente).

La questione è la seguente:

Stamattina mi è arrivata una notifica su Facebook da parte di una ex compagna delle superiori che chiedeva se fossimo disponibili per una pizzata/incontro per rivedere anche il prof al quale tutti tenevano molto, o almeno a me piaceva molto più degli altri. 

Al ché, figuratevi: sono andata in ansia al solo pensiero, ma poi se n’è andata subito perché mi son detta “Molto probabilmente, anzi sicuramente non ci andrò e chissenefrega”

Effettivamente e francamente non me ne frega assolutamente di che cosa stiano facendo i miei ex compagni al giorno d’oggi. Non li vedo da due anni e sto benissimo così. Più che altro sarebbe curioso venire a sapere di che fine hanno fatto molti e di cosa combinano altri (Ok, mi sono appena contraddetta, passatemela). Niente di più.  Siamo sempre stati una classe troppo numerosa e terribilmente disomogenea e non si è mai creato un grande spirito di gruppo nè particolari amicizie. Ok, devo ammettere che forse parlo più per me stessa, visto che so di amicizie che mi sembrano solide nate alle superiori, ma pace.

Beh insomma,  molte ex comapgne parteciperanno. 

Io però ho rivalutato la cosa.

Mi farebbe piacere rivedere il prof. E forse due o tre ex compagne. Nient’altro. Ma sicuramente è abbastanza per andare. Il fatto certo è che non andrei assolutamente senza un’amica tra l’altro ex compagna di classe. 

Perciò sotto la doccia pensavo: le scrivo io o lascio perdere?  Penso che se non mi scrive è perché non gliene frega (vero???)

Ah, si aggiunge ai contro il fatto che dovrei anche spiegare o comunque parlare di quell’amica con la quale stavo sempre e che ho perduto alla fine della quinta, per boh.. disinteresse credo. Che palle

Sì, che palle.

C.

Annunci

11 risposte a "Aiutatemi voi"

Add yours

  1. Buonasera, il fatto che non ti abbia scritto la tua amica, almeno secondo me, non è detto che sia dovuto al fatto che non le importa nulla di te. Ogni persona da importanza a determinate cose, quindi almeno secondo me non devi dare per scontata questa cosa…possono esserci infiniti motivi per i quali non ti ha contattata e ciò non implica che per lei non vali nulla (spero si capisca, non so se sono stato chiaro ahahah).
    In ogni caso devi decidere tu, in fin dei conti devi vedere se hai intenzione di rivedere qualcuno, cosa che da quanto hai scritto sembrerebbe di si…quindi a mio avviso non sarebbe una brutta idea andare. In questi giorni mi si è presentata una situazione simile, visto che è stata organizzata una grigliata…ed in fin dei conti penso che andrò, anche se non ho interesse per quanto riguarda i miei ex compagni ( i pochi a cui tengo li vedo comunque)..però per il tuo stesso motivo, ovvero rivedere dei professori penso di prendere parte ad essa. In fin dei conti cosa avresti da perdere? Suppogo nulla. È una cena/incontro come tanti altri…in fin dei conti devi vedere se ti può far piacere oppure se tutto ciò ti creerebbe solamente altre sensazioni negative. Poi non so,io la vedo così…basta prenderla un poco alla leggera e sopportare nel caso si presentino situazioni non troppo piacevoli. Ma perché no, magari rimarrai piacevolmente sorpresa da altro…quindi, perché non provare ad andare?
    Io la penso così, poi decidi te con calma…valutando cosa vuoi effettivamente fare.

    Piace a 1 persona

    1. Per quel che riguarda la mia amica: non intendevo dire che se non mi ha scritto è perché non gliene frega nulla di me, piuttos che non gliene frega nulla di andare a questa rimpatriata.
      Ho sicuramente paura che porterebbe sensazioni negative, ma dall’altra parte rivedrei il prof, e qualche compagna.
      Però non mi importa più di tanto, forse sarebbe più qualcosa che, se andasse a buon fine, mi farebbe sentire bene e mi darebbe “punti in più” per tirarmi su.
      Ma ripeto, senza l’amica non intendo andarci, in fondo andrei solo per il professore e mi toccherebbe rivedere le mie compagne. Che in linea generale mi stavano tutte sulle balle, o meglio, standoci in classe assieme ormai so che cervello hanno e come ragionano

      Piace a 1 persona

      1. Eccvo, non ero sicuro di aver capito bene..in caso prova a chiederle. Comunque ora è chiaro cosa intendi, quindi firse vale la pena tentare, visto che potrebbe essere utile. Però vedi che hai voglia di fare, in fin dei conti è una cosa come tante altre

        Piace a 1 persona

  2. Cosa farei io.
    Chiamo/contatto/messaggio l’amica.
    Mi metto d’accordo con lei.
    Se lei non va, e tu tieni molto a lei, resti a casa.
    Se lei va, vai anche tu.
    In queste occasioni manca il 50% della classe.
    Sarete in circa 12.
    Ti siedi non in mezzo ma a in zona d’angolo con l’amica vicino.
    Ti godi la serata con una birra rossa media che mette molta allegria.
    Ti diverti anche per la presenza del prof, che si ubriacherà in modo vergognoso davanti a voi (scherzo).
    Vietate seghe mentali.

    Mi piace

  3. Io contatterei le amiche con cui andavi più d’accordo. ..del resto neppure tu le hai più contattate…quindi è probabile che abbiano avuto solo altre priorità
    Io comunque ci andrei, cosa hai da perdere, al massimo non ti diverti…
    Se proprio hai timore ad andare e le tue amiche non vengono di che tu hai un impegno e ti piacerebbe andare solo per l’aperitivo

    Mi piace

    1. Penso che se nè io nè loro ci siamo più fatte sentire è perché abbiamo valutato la cosa e pensato che era meglio così.
      Per quanto riguarda il cosa perderei, beh non dimentichiamo che per me sarebbe comunque una grande sfida, anche con l’amica. Dovrei fare i conti con l’ansia e il disagio che certo non mi mettono di buonumore…
      Grazie del consiglio 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Per questo ti suggerivo l’aperitivo. .. Però secondo me non ti devi far rovinare dall’ansia, so benissimo che non è per nulla semplice, ma gli devi dimostrare che sei più forte di lei

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

C'era una volta Hollywood

❝Il cinema è la vita con le parti noiose tagliate.❞ A. Hitchcock

Lucy the Wombat

Sopravvissuta a un attentato a Parigi e rinata in Australia. Un blog su: disagio e cose belle, strani posti e creature, tanta meraviglia e un po' di assurdo. Con un vombato contro lo stress post-traumatico. Scrivo per me, per gli italiani in Australia e per gli umani sulla Terra.

Euridice, scrive. ______________________________________________

Euridice, scrive. E non sarà mai sola in questo dannato, caldo inferno.

PenniLein

Se nasci tondo è difficile che muori magro

Alice

Posso sognare di essere un supereroe?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: