ultimamente le mie paturnie sono aumentate, anche se è ancora presto per certe cose.

mi capita di pensare alla tesi, e al successivo festeggiamento obbligato.

dovrei andare a pranzo fuori coi parenti, ed essere io la festeggiata.

dovrei uscire con le amiche dell’università, e festeggiare.

ma prima di questo

dovrei parlare col professore-relatore di tesi (passi)

dovrò cominciare un nuovo corso di laurea (chissà quale)

forse essendo una magistrale i professori penseranno che io sia più o meno abituata a parlare. forse penseranno che io sia capace di fare una presentazione power point alla classe (parlando).

mettiamoci anche il tirocinio (contatto diretto con delle persone)

prima o poi dovrò cominciare un lavoro

non potrò fare le vacanze coi miei a vita

insomma è tutto questo disagio che mi fa chiedere come può, la psichiatra, aver pensato che a me l’ansia venga principalmente quando c’è di mezzo un ragazzo.

voglio dire, chiaramente è così, le ansie peggiori me le procurano loro, ma poi c’è l’ansia che deriva da situazioni in cui sono io il centro dell’attenzione, situazioni in cui bisognerebbe svagarsi mangiando o bevendo e basta credo (se vi viene in mente altro aggiungete).

perciò perchè, ma soprattutto come pensare che io possa farcela da me?

come???

ho SOLO mille domande, mille dubbi e mi sento in trappola.

Annunci

21 thoughts on “

Add yours

      1. In effetti si potrebbe andare dal “rompicoglioni” detto del ragazzo arrapato, per finire al “complicata” del ragazzo gentile; io, nello specifico, intendevo ansiosa e difficile da comprendere/aiutare.
        Dubito che il tuo stato sia nato dall’oggi al domani, quindi tu più di tutti dovresti conoscerne le causa scatenanti.
        Comunque sei ancora giovane, quindi non perdere la speranza di poter cambiare nuovamente.

        Liked by 1 persona

  1. “dovrei”… la vera domanda qui è “VOGLIO?”. Perché se non vuoi, non sei tenuta a festeggiare dopo la laurea. Puoi benissimo organizzare qualcosa di semplice a casa tua, se non ti senti a tuo agio in altri posti, con tante persone. Non credere di dover per forza seguire l’etichetta. Penso sia più importante decidere in base ai tuoi desideri, non in base a “come fanno tutti”. Se invece è una cosa a cui tieni, hai tempo e modo di lavorare per arrivare ad affrontare quella situazione.
    Adesso hai buttato dentro al post tutto un po’ alla rinfusa perché sei presa dal panico. Lo sto facendo pure io in queste settimane; sto guardando il muro e non i singoli mattoncini.. e sclero malissimo. Alla fine se anche ci disperiamo e ci preoccupiamo, non possiamo sapere con esattezza cosa succederà. Proviamo a fare il meglio che possiamo. Gli altri magari (anzi, sicuramente) giudicheranno.. ma dobbiamo andare avanti lo stesso. Sbagliando, facendo figuracce, non arrivando “già preparati”. L’esperienza la faremo poco per volta.

    Liked by 2 people

      1. Io concordo, non è necessario fare la festa a tutti i costi, fai le cose per gradi e piccoli passi… concentrati sul presente, so che è difficile ma ti devi impedire di pensare sempre al futuro. ..pensa al breve periodo concentrati su quello e quando ti vengono i pensieri sul futuro scacciali subito, secondo me (o almeno così funziona con me) ho lavorato sul Non pensare al poi se questo per me è fonte di stress… ad esempio la prossima settimana devo far operare il mio cane (che amo alla follia) evito in tutti i modi di pensarci, so che alla fine quando la lascerò dal veterinario scoppiero’ ma fino a quel momento evito di procurarmi lo stress… sta sera ammetto di aver ceduto, perché il cane di un amica sta subendo un intervento ben più grave che difficilmente supererà e questo sta sollevando ansie in me…ma mi sono messa nel parcheggio del lavoro a leggere arilticoli di wp concentrandomi sulle risposte da dare e il livello d’ansia è notevolmente sceso…ora mi obbligo ad andare a casa farmi una doccia in tutta fretta e prepararmi a una pizza con gli amici a cui non avrei voglia di andare visto il mio umore, ma mi obbligo a farlo perché so che se mi concentro a fare discorsi con gli amici o una partita a carte e mi obbligo a divertirmi, mentendo anche a me stessa alla fine mi riesco a convincere di essermi divertita…

        Liked by 2 people

      2. Io ho trovato questa soluzione, non so se è considerato un metodo corretto ma con me funziona, mento a me solo su alcune cose come ad esempio il divertimento. . . Forse perché per lavoro ho imparato ad addottare un sorriso di circostanza e con questo lo applico anche quando sono con gli amici se sorrido loro ricambiano e questo scatena una serie di eventi a catena

        Liked by 1 persona

  2. Ciao C.
    Capitolo Laurea: intanto una cosa alla volta, devi ancora inziare la tesi.
    Poi ti chiedi “come pensare che io possa farcela da me?”. Secondo me ce la farai. Avrai un po’ di paura, un pizzico di panico, ma ce la farai alla grande.
    Festeggiamenti: mio nipote si è laureato l’anno scorso. Eravamo in 6: io, MDM (Mia Dolce Metà), mio figlio, i suoi genitori ed una amica. Basta. Nessun festeggiamento, solo un brindisi al bar. Ognuno fa quello che preferisce, no?

    Sembra che io abbia più fiducia in te di quanto tu ne abbia per te stessa.
    Ce la farai, sei più forte di quello che credi.

    Liked by 2 people

  3. Ma perché dite tutti così? Sembra che non riusciate a vedere quel che NON succede…
    Comunque sì, visto che parlavi della tesi: ho scoperto che le sessioni disponibili sono a luglio e a dicembre. Luglio mi sembra troppo in qua e dicembre troppo in là, ma penso opterò per dicembre

    Mi piace

  4. Perché anche se non viene detto apertamente ma siamo in molti a soffrire di attacchi di panico, chi più chi meno ha dimostrato che lottando contro una parte di noi si riesce a controllarli e gestirli, probabilmente non si superano quasi mai del tutto, ma imparare a prevenirli fin dal primo sintomo fa si che diventino piccoli piccoli, e non fanno più così male o paura… invece cedendo li fa crescere sempre più

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: