Ho tirato il cellulare fuori dalla protezione che uso qui in spiaggia perché altrimenti ci metterei realmente un’ora a scrivere.

Sono al mare. Adesso in spiaggia precisamente. Tra poco tornerò a casa che si fa la doccia e poi cena.

Ho il naso tappatissimo e ancora un po’ di mal di gola. Praticamente mi sono ammalata prima di partire. Niente febbre. 

Qua in albergo ci sono principalmente famiglie con bambini piccoli. Niente di particolarmente disturbante.

La prima sera non ho mangiato quasi niente. Avevo la nausea dal treno oltre che ai soliti problemi. 

Ieri a pranzo solo secondo e a cena il terrore. Nel senso che c’era la serata a tema e abbiano mangiato in tavoloni. Noi siamo in 5 e abbiamo mangiato in 8. Con 3 amici. Figuratevi l’ansia . 

Mi sono messa a piangere in stanza con mia mamma. Io non ci riesco a mangiare con gli altri le ho detto piangendo. Lei mi ha risposto che non eravamo obbligati a mangiare con altri. E io sapevo che in fondo lo eravamo, ma che c’erano minime possibilità di mangiare tra di noi. Cosa comuqnue non facile è scontata . 

Perciò sono scesa. Struccata e in ciabatte infradito, perché nella mia testa così richiamo meno sguardi e posso fare schifo quanto voglio. 

Poi, per farla breve, ho mangiato mooolto lentamente, pur rifiutando diversi piatti e offerte di cibo.

Boh. Mia mamma fa che devo riuscire, almeno per ora, a conviverci, nel senso non ad accettare la situazione, ma a vivere nonostante queste terribili difficoltà . E in effetti sarebbe male. Sarebbe una strategia intelligente . 

Ma io faccio una terribile fatica a vivere nonostante. È difficilissimo affrontare quelle situazione in quelle condizioni del cazzo. Mi fa schifo stare così. E voglio evitarlo. E so che evito mille altre cose belle così, ma ripeto, mi fa schifo.

Vi riaggiorno perché ho troppa gente intorno e mi disturba la cosa.

Annunci

14 thoughts on “

Add yours

  1. a mio avviso devi sforzarti di comunicare con gli altri, la prima volta magari ti sembrerà impossibile ma poi non ci farai più caso. in fondo dovrebbe essere una cosa abbastanza naturale. non voglio darti insegnamenti, nè farti sermoni, non potrei permettermelo e neanche voglio, però penso che in qualche modo tu debba assolutamente superare questo blocco. E’ fondamentale. ti abbraccio forte.

    Liked by 2 people

      1. Però, almeno in forma scritta, io vedo che qui tra noi non hai alcuna difficoltà di relazione / socializzazione / comunicazione.
        Se io e Neogrigio fossimo (immagina soltanto) lì accanto a te, saresti differente? Io non credo, anche perché siamo due simpaticoni.

        Liked by 1 persona

      2. Questo è vero.
        Però lo sguardo mi mette in difficoltà, anche se ultimamente sto cercando di abituarmi…. però quasi sicuramente le cose sarebbero diverse. A meno che esplicitassi da subito le mie difficoltà per come sono e lì allora forse mi sentirei inattaccabile

        Liked by 1 persona

      3. non so che dirti, magari forse se non ci pensi così tanto, se non ti fai troppe paranoie, se ti butti, ti viene più facile. davvero, non so cosa consigliarti, mi spiace, penso che sia una cosa che solo tu puoi sconfiggere.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: